Che cos'è il crowdfunding immobiliare? (parte 2 - Equity Crowdfunding)

14/10/2021 - Eva Serio

Che cos'è il crowdfunding immobiliare PARTE 1

 

Continuiamo il nostro viaggio nel mondo del crowdfunding immobiliare.

 

Come abbiamo accennato, esistono diversi tipi di crowdfunding. Oggi analizzeremo il modello equity.

Quando si parla di equity crowdfunding si fa riferimento ad una tipologia di investimento, immobiliare e non, dove l’investitore acquisisce una parte della società che propone il progetto per il quale si investe.

L’equity crowdfunding consente quindi agli investitori di prendere possesso di una parte della società che avvia un progetto immobiliare diventando a tutti gli effetti dei veri e propri azionisti.

Quindi, nel caso in cui una società X avvii una “raccolta fondi” per concretizzare un determinato progetto, gli investitori diventeranno automaticamente soci di quell’impresa stessa.

Nonostante la pandemia, l'equità crowdfunding è cresciuto molto in Italia nel 2020. Gli investitori vedono sempre più di buon occhio ricorrere a questa modalità di finanziamento che consente di investire in startup innovative e piccole e medie imprese in Italia in cambio di quote societarie.

La normativa dell'equity crowdfunding è stata introdotta in Italia nel 2013. Tra l'altro siamo stati i primi in Europa e nel mondo.

Inizialmente però l’equity non è decollato a causa delle norme giudicate troppo restrittive per coloro i quali decidevano di investire in questo settore.

La normativa, infatti, è stata modificata più volte. L'impulso ad investire è cresciuto e continua a crescere.

A fine giugno 2018 l’equity crowdfunding  ha raggiunto complessivamente un valore di 33,3 milioni di euro, con una raccolta di 20,9 milioni di euro solo nell’ultimo anno, oltre il triplo rispetto a quello scorso.

Cosa si intende invece per lending crowdfunding?

Lo scopriremo la settimana prossima...non mancate!