Conviene davvero acquistare casa come forma di investimento?

24/09/2021 - Eva Serio

Hai una cifra da investire e pensi che acquistare casa per affittarla potrebbe essere una soluzione remunerativa.

 

“Dopotutto - pensi - i soldi investiti mi ritornano indietro prima o poi… e comunque percepirò un canone mensile dall’inquilino, quindi in qualche modo guadagno”.

 

Ma le cose, purtroppo, non stanno proprio così.

 

Mettiamo che decidi di investire 20.000€ in un immobile. Avrai una rendita annua dell’8%, ossia 1.600€ di guadagno che, divisi per 12 mesi, sono 133€ al mese.

 

Il recupero totale dell’investimento, verosimilmente avverrà dai 10 ai 13 anni.

 

In più, con le nuove norme, è il proprietario della casa che deve effettuare la registrazione del contratto presso l’Agenzia delle Entrate entro 30 giorni dalla firma.

 

Devi pagare le marche da bollo da 16€ (una ogni due pagine per 4 facciate), nonché l’imposta di registro (se cedolare secca si aggira tra il 21% e il 15% a seconda della tipologia di contratto stipulato).

 

Non dimentichiamo le tasse sugli affitti. Se hai aderito al regime di tassazione ordinaria, pagherà le tasse in base agli scaglioni IRPEF. Con la cedolare secca, invece, c’è un’imposta sostitutiva fissa pari al 21%

 

Inoltre, prima di affittare, dovrai assicurarti dell’effettiva funzionalità dell’immobile: controllare che tutti gli impianti siano a norma, gli elettrodomestici inclusi nell’affitto devono essere funzionati, che non gravano ipoteche, pignoramenti o conti aperti con Equitalia, e che tutti i locali siano in buono stato.

 

Altro requisito necessario è la certificazione energetica dell’immobile (ACE). in base ad essa il prezzo subisce delle modifiche: con una ottima classe energetica il prezzo sale, mentre si abbassa per le case con classe energetica più bassa poiché è previsto un maggiore consumo del riscaldamento per gli inquilini.

 

Se investi la stessa cifra, 20.000€ nella Casa Digitale con Isicrowd, invece, finanzi il singolo mattone.

 

La rendita annuale si aggira in media sul 12%, che corrisponde a 2.400€ all’anno. Divisi in 12 mesi sono 200€ al mese. Il recupero totale del finanziamento, quindi, avverrà in un anno circa.

 

In più non dovrai gestire l’affitto, le spese accessorie ed eventuali spese per i lavori di manutenzione. Le tasse da pagare sono fisse al 26%.

 

 

Finanzia ora "Residenza Padre Ludovico"