Tutto sugli investimenti a lungo termine

20/05/2022 - Eva Serio

Hai messo da parte una somma in denaro e non sai come investirla.

Girovagando su internet in cerca di una soluzione, hai notato che esistono diversi tipi di investimento:

-Breve termine: ti permette di tenere la cifra vincolata solo per un periodo di tempo pari o superiore a un anno.

- Medio termine: solitamente adoperato se si vuole mettere una cifra da parte per acquistare una casa e risponde a logiche di pianificazione più complesse. La durata dell’investimento varia da 1 a 5 anni.

- Lungo termine: la cifra investita è vincolata per più di 5 anni. Ottima scelta se lo scopo è quello di fare accrescere il patrimonio per sé o per la propria famiglia, anche in un’ottica previdenziale.

Warren Buffet, ad esempio, consiglia di acquistare un’azione solo se si pensa di tenerla minimo 10 anni nel proprio portafoglio, altrimenti non conviene averla neanche per un minuto.

E non ha tutti i torti...

Negli investimenti a lungo termine, infatti, la regola primaria è: quanto più a lungo il capitale resta investito, tanto maggiore sarà il rischio che si può sostenere.

Per questo motivo gli investitori che guardano al futuro e decidono di vincolare il proprio capitale per un long term, significa che vogliono effettivamente puntare sulla crescita del patrimonio.

L’investimento a lungo termine presenta quindi alcuni lati positivi.

Uno tra questi è la pianificazione, ossia all’interno del proprio portafoglio si inseriscono gli strumenti migliori con lo stesso profilo di rischio, diminuendo la possibilità di subire perdite.

Chiaramente ciò significa anche diversificare in maniera ottimale, a seconda dei propri obiettivi, magari reinvestendo il ROI ottenuto.

Questo genere di investimento, poi, non è soggetto alle mode del momento, togliendo l’ansia della volatilità e potendo puntare su tematiche più affini al lungo periodo (ad es. l’energia green o il settore turistico).

Come ogni tipo di investimento, anche il long term ha i suoi svantaggi.

Il suo primo nemico è l’inflazione, che purtroppo è inevitabile, e porta all’erosione del capitale da parte del rincaro del costo della vita.

Un altro problema potrebbe essere quello di lasciare i propri risparmi fermi per troppo tempo. Se dovesse sopraggiungere un contrattempo ed hai bisogno di svincolare quella cifra, mette a rischio la stabilità dell’investimento stesso.

 

Voi preferite investimenti a breve, lungo o medi termine?